Agente in attività finanziaria di Santander Consumer Bank Spa - iscriz. OAM n.A7708
Prestito Personale 2016-11-13T20:23:11+00:00

Prestito Personale

Caratteristiche generali
II prestito personale è un prodotto che prevede il finanziamento di una somma prefissata ad un tasso di interesse in genere fisso e rimborsabile secondo un piano di ammortamento a rate costanti che rientra nella categoria dei prestiti non finalizzati (cioè in quelle operazioni di finanziamento non direttamente collegate all’acquisto di uno specifico bene o servizio) prestandosi così a soddisfare diverse esigenze, quali ad esempio un acquisto urgente o una necessità improvvisa di liquidità. Tuttavia anche se si tratta di un finanziamento non finalizzato, in alcuni casi, l’istituto finanziario può chiedere al consumatore di dichiarare come intende spendere l’importo, magari fornendo anche un preventivo delle spese.
In questo tipo di finanziamento, a differenza della cessione del quinto, è molto importante il pagamento puntuale delle rate poichè il mancato rimborso anche di una sola comporta il rischio di gravi conseguenze, gli interessi dovuti verrebbero maggiorati, con l’applicazione di una mora. Si rischia inoltre di finire nella lista dei pagatori ritardatari e di essere segnalati agli enti di tutela del credito (le Centrali Rischi) che condivideranno questa informazione con l’intero sistema bancario e finanziario col risultato di un peggioramento della affidabilità creditizia del richiedente e una maggiore difficoltà nell’ottenere credito in futuro. Per di più il finanziatore può essere autorizzato a risolvere unilateralmente il contratto.
I prestiti personali possono essere richiesti presso una banca generalista o presso un istituto finanziario specializzato; ma mentre le banche di norma concedono tale finanziamento solo ai propri clienti perché sono interessate alla relazione complessiva con il cliente e, poichè conoscendoli già possono valutare il livello di rischio con maggiore precisione, le società specializzate offrono i loro finanziamenti anche a nuovi clienti.

  • DESTINATARI
    Si tratta di un’offerta rivolta ad un ampia utenza comprendente diverse categorie professionali (dipendenti pubblici/privati, lavoratori autonomi, liberi professionisti e pensionati) opportunamente personalizzabile a seconda della situazione economica e delle necessità particolari di ogni cliente.
  • GARANZIE
    Considerando la mancata presenza di un bene o servizio acquistato che possa fungere da garanzia per l’insolvenza del debitore, questo prodotto risulta piuttosto rischioso per l’istituto finanziatore. La concessione di un credito personale normalmente non è subordinata alla presentazione di garanzie reali (ovvero diritti di pegno o ipoteca su cose di proprietà del richiedente). Può tuttavia accadere che in alcuni casi, al fine di minimizzare il rischio di insolvenza, le banche o finanziarie esigano dal richiedente eventuali garanzie personali come ad esempio la firma di un coobbligato o di un terzo fideiussore, che si faccia garante del buon esito dell’operazione. Ad ogni modo, è difficile stabilire delle regole valide a priori dato che l’eventuale richiesta di garanzie dipende caso per caso dal profilo di rischio della singola operazione o del singolo richiedente.
  • IMPORTI E DURATA
    Il prestito personale è un prodotto normalmente concesso dalle banche e dalle società finanziarie specializzate, gli importi finanziabili possono variare da un minimo di € 2.000,00 ad un massimo di € 30.000,00 rimborsabili in un periodo variabile tra i 12 e i 60 mesi. Va comunque ricordato che l’importo richiesto dovrà essere proporzionato rispetto al proprio reddito e alla capacità di rimborso.
  • REQUISITI DI AMMISSIBILITA’
    Per accedere ad un Prestito personale bisogna comunque essere in possesso di requisiti minimi di ammissibilità quali: – Avere un reddito dimostrabile (cedolino stipendio, modello unico, cedolino pensione anzianità ecc.) – Avere una buona posizione creditizia (non essere stati protestati, non avere accumulato ritardi nel rimborso di precedenti finanziamenti).
  • MODALITA’ DI EROGAZIONE E DI RIMBORSO
    La maggior parte degli Istituti eroga i finanziamenti tramite accredito diretto sul conto corrente del richiedente; alcuni invece offrono l’alternativa dell’assegno.
    Quanto alla modalità di rimborso quasi tutti gli istituti offrono la possibilità di scegliere tra rimborso con addebito diretto sul conto corrente del richiedente (procedura RID) oppure pagamento con bollettino postale (generalmente quando gli importi finanziati non raggiungono cifre elevate).

FINANZIAMO IN TUTTA ITALIA

Finanziamenti con trattenuta sulla busta paga
Convenzione Delega ai Carabinieri
Convenzione Polizia di Stato
Anche a Protestati e Pignorati
Anche a Pensionati INPS, INPDAP, IPOST ed ENPAM fino a 85 anni
Rate Costanti e Tasso Fisso
Acconti dell’ 80% dell’Importo ( ad esclusione dei pensionati )

CONSULENZA GRATUITA – NESSUNA SPESA D’ ISTRUTTORIA – ESITI IMMEDIATI – EROGAZIONI IN SEDE